4 scoperte fatte grazie ai curriculum raccolti a Progett@ilTuoFuturo

  • -

4 scoperte fatte grazie ai curriculum raccolti a Progett@ilTuoFuturo

Curriculum vitae. Curriculum vitae ovunque!

Questo è stato il nostro primo pensiero alla conclusione dei due giorni di promozione all’evento Progett@ilTuoFuturo.

Presoci un momento di pausa, ci siamo impegnati per rimettere ordine alla mole di documenti portati con noi a Messina e compiere una valutazione dei curriculum raccolti.

Da tale analisi, abbiamo fatto le seguenti scoperte:

Numero 1: le posizioni ricercate

Durante i due giorni dell’evento, il team Mas Job ha raccolto circa 40 schede anagrafiche e 37 curriculum per un totale di 57 posizioni ricercate (alcuni si sono proposti per più di una posizione lavorativa).

La posizione più richiesta è stata quella dell’impiegato amministrativo con 9 candidature, seguito dal “segretario”, che con 6 candidature si è piazzato al secondo posto a pari-merito con l’opzione espressa “qualunque cosa va bene”.

Medaglia di bronzo, infine, per la figura del Business planner con 5 candidature proposte.

Numero 2: il livello d’istruzione

Interessanti, inoltre, i dati relativi all’istruzione dei candidati.

Abbiamo scoperto, infatti, che sebbene ci sia quasi parità tra laureati e diplomati è anche vero che si riscontra uno sbilanciamento di istruzione tra le professioni ricercate.

Troviamo, così, che la maggioranza relativa dei candidati laureati si propone in professioni quali il business planner e per il settore turistico, mentre la maggior parte dei diplomati si è candidata per le posizioni di impiegato amministrativo e segretario, nonché dichiarandosi pronti a ricoprire qualunque posizione lavorativa pur di lavorare.

Numero 3: la qualità

Nessuno dei curriculum ha soddisfatto i nostri criteri di qualità. Le problematiche individuate vanno dal formato scelto per il curriculum (la prima cosa che notano i recruiter), passando dalla scelta delle foto (importanti per comprendere la personalità del candidato e avere un riferimento visivo) e arrivando ai contenuti.

Inoltre, abbiamo scoperto che la maggioranza dei curriculum pervenuti sono realizzati in formato europeo ed europass (rispettivamente 22 e 11 curriculum presentati in questi formati).

Numero 4: mancanza di un percorso lavorativo

Quasi nessuno dei ragazzi che sono venuti a trovarci aveva chiaro un proprio percorso lavorativo. Un problema trasversale, indipendente dalla provenienza e istruzione che non solo si è riflesso nei curriculum pervenuti ma che risulta ancora più grave per coloro che, non avendo proseguito negli studi, hanno deciso di intraprendere una carriera senza direzione.