Pensioni, ecco le novità!

  • -

Pensioni, ecco le novità!

Category : Job News

Sono tre le casistiche a cui si sta dedicando il Governo per quanto concerne il sistema previdenziale. Secondo le anticipazioni, 

le novità riguarderanno:

  • Pensione anticipata volontaria: prepensionamento da tre anni prima (rispetto agli attuali 66 anni e 7 mesi) con un meccanismo di prestito privato. Il lavoratore percepirebbe un trattamento (finanziato dalle banche ma erogato dall’INPS), da restituire nel momento in cui matura la pensione e proporzionale agli anni di anticipo, con una decurtazione dell’assegno previdenziale, anche sulla parte retributiva (su quella contributiva avviene automaticamente), dal 15 al 30%, progressivo rispetto al reddito pensionistico.
  • Disoccupato non pensionabile perché troppo giovane: riceverebbe un trattamento finanziato dallo Stato.
  • Esubero per ristrutturazione aziendale: sarebbe l’impresa a finanziare il trattamento per gli anni che mancano al lavoratore per andare in pensione.

Questi sono i punti cardine sui quali il Governo sta lavorando. L’obiettivo sarebbe quello di introdurre più flessibilità ai rigidi paletti della Riforma Fornero senza gravare eccessivamente sulle casse dello Stato. Il risparmio infatti si otterrebbe grazie all’intervento del privato (le banche).

Un’altra novità, da promuovere però tra i giovani, riguarda la previdenza integrativa e le misure per particolari categorie di lavoratori (ad esempio i lavori usuranti). Si sta inoltre valutando la possibilità di allungare l’Opzione Donna (permetterebbe di ritirarsi in anticipo accettando il calcolo della pensione interamente contributivo), e di potenziare istituti come il part-time per la pensione recentemente introdotto con la Legge di Stabilità.