Resto al Sud è la misura di Invitalia che favorisce la nascita di nuove realtà imprenditoriali e libero professionali nelle regioni del Mezzogiorno.

Destinatari sono persone fisiche in un’età ricompresa tra i 18 e i 45 anni o imprese costituite a partire dal 21 giugno 2017.

Coloro che intendono accedere ai finanziamenti, che coprono il 100% degli investimenti con una quota del 35% a fondo perduto, devono operare nei seguenti settori:

  • attività produttive nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca e acquacoltura;
  • fornitura di servizi alle imprese e alle persone;
  • turismo;
  • attività libero professionali (sia in forma individuale che societaria).

Il limite di spesa è fissato in euro 50.000 per ogni richiedente e un massimo di euro 200.000 per società con quattro soci.

Il Decreto Rilancio ha inoltre previsto un ulteriore finanziamento, a copertura del fabbisogno di capitale circolante, di un massimo di euro 15.000 per le imprese individuali e di euro 40.000 per le altre imprese, a completamento del primo investimento.

Spese ammissibili:

  • ristrutturazione o manutenzione straordinaria di beni immobili (massimo 30% del programma di spesa);
  • macchinari, impianti e attrezzature nuovi;
  • programmi informatici e servizi per le tecnologie, l’informazione e la telecomunicazione;
  • spese di gestione (materie prime, materiali di consumo, utenze, canoni di locazione, canoni di leasing, garanzie assicurative – massimo 20% del programma di spesa).

Sei sei interessato, contattaci!